pullman

 

 

Tragedia sfiorata a Feltre, località Carpen, vicino Belluno. Nella giornata di mercoledì, infatti, un pullman con a bordo 40 giovanissimi nuotatori si è ribaltato, finendo fuori strada, per cause non ancora precisate. Una giornata all’ insegna del divertimento e dello sport ha rischiato di trasformarsi in un dramma, soprattutto per tre adolescenti rimasti gravemente feriti nell’ assurdo impatto del mezzo con il manto erboso. Il pullman, che trasportava i membri di tre differenti società di nuoto di Cavalese,in provincia di Trento, avrebbe modificato il tragitto autonomamente, nonostante i tentativi dell’ autista di controllarlo. L’ uomo, tuttora ricoverato in ospedale a causa delle numerose fratture riportate nell’ impatto, avrebbe raccontato di aver avvertito le prime avvisaglie di pericolo in seguito ad una frenata. Il pullman, uscito fuori strada, si sarebbe ribaltato su un lato.

LEGGI ANCHE: SCIOPERO DEI MEZZI IN TUTTA ITALIA: GLI ORARI E LE FASCE GARANTITE

ATTIMI DI PAURA. I 40 baby nuotatori, tutti diretti a Lignano Sabbiadoro (Udine) per partecipare alle finali del Campionato Assoluto di nuoto Csi, avevano deciso di noleggiare il pullman, di marca Mercedes, avvalendosi del servizio offerto da Italbus. A bordo del mezzo, in apparente buono stato, oltre agli atleti erano presenti gli accompagnatori, nonché i genitori dei ragazzi. Il pullman, con a bordo i due team di Cavalese e Predazzo, aveva caricato altri 11 ragazzini, di età compresa tra gli 11 e i 18 anni, assieme ad una coppia di accompagnatori di 23 anni a Trento. Il viaggio sembrava procedere nel migliore dei modi, fino all’ arrivo nella zona di Carpen, quando l’ autista ha perso il controllo del pullman che, finito fuori strada, si è ribaltato. Nell’ urto, parte dei sedili del pullman sono stati schiacciati dal tetto. Nonostante la gravità dell’ impatto, si sono registrati solo tre feriti gravi, trasportati d’ urgenza nei nosocomi più vicini al luogo dell’ incidente. I numerosi contusi, compreso l’ autista, sono stati trasportati a Feltre e sono già dimessi nella giornata di oggi.

LEGGI ANCHE: DESIRE’: LA SCOMPARSA DELLA QUINDICENNE E LE FOTO CHOC SU FB 

TRE FERITI GRAVI. Nella giornata odierna sono stati rilasciati i primi bollettini medici riguardanti i tre feriti gravi dell’ assurdo ribaltamento del pullman nel bellunese. Si tratta di un 15enne che ha riportato danni al fegato, di una 12enne con danni alla milza e di 12enne, trasportato d’ urgenza in ospedale per via di un trauma cranico. Il 15enne, trasportato a Treviso, presentava delle lesioni al fegato, che però non sembrano essere preoccupati, almeno stando alla Tac alla quale il giovane è stato sottoposto. L’ atleta, però, resta sotto osservazione nel reparto di Chirurgia d’ Urgenza, nonostante i parametri vitali siano buoni. Analoga sorte è toccata alla ragazzina ricoverata a Feltre, alla quale è stata asportata la milza. I medici sono ottimisti circa un suo rapido recupero.

La situazione più delicata riguardava il 12enne, trasportato a Belluno e subito operato a seguito di un trauma cranico riportato nell’ impatto. Il ragazzino, ricoverato presso il reparto di Terapia Intensiva dell’ ospedale bellunese, sarebbe vigile e non presenterebbe nessun danno neurologico importante. Nella giornata di oggi, l’ atleta è stato estubato e resta sotto osservazione, nonostante l’ ematoma formatosi a seguito dell’ incidente sia stato rimosso con successo. Le indagini per accertare le cause del ribaltamento, intanto, procedono. Dopo aver raccolto la testimonianza del conducente, gli investigatori hanno prontamente posto il pullman sotto sequestro, per stabilire la reale dinamica dell’ incidente.