barcellona atletico madrid liga

Spagna – La classifica della Liga ad una giornata dal termine “recita”: Atletico Madrid 89 punti, Barcellona 86. Entrambe le squadre sono reduci da un pareggio inaspettato: il Barcellona (campione in carica) non è andato oltre lo 0-0 in casa dell’ Elche, mentre l’ Atletico Madrid è stato fermato sull’1-1 dal Malaga (reti di Samuel e Alderweireld). I ragazzi di Simeone hanno perso un’ importante occasione per mettere le mani sulla Liga e tutto è rinviato, ora, all‘ ultima giornata, che vedrà affrontarsi proprio Barcellona e Atletico Madrid al Camp Nou. Con la vittoria i blaugrana aggancerebbero i Colchoneros di Simeone in testa alla classifica a quota 89 punti. Dunque, questo risultato garantirebbe la vittoria del titolo agli uomini del Tata Martino, dopo lo 0-0 dell’andata al Vincente Calderon.

È svanito, invece, il sogno del triplete del Real Madrid, staccato a quattro lunghezze dai cugini dell’Atletico. Le ultime uscite dei Blancos, infatti, sono state decisamente sotto tono. Anche per l’assenza pesante di Cristiano Ronaldo, la squadra di Ancelotti ha pareggiato in casa contro il Valencia (2-2 il risultato) e perso 2-0 con il Celta Vigo. Ai Blancos non resta che concentrarsi sulla finale di Champions League, che si disputerà a Lisbona il 24 maggio: la Decima non è mai stata tanto vicina.

LEGGI A PROPOSITO: Real Madrid più forte che mai. Champions e Liga sempre più vicini

Dopo il trionfo della Juventus in Italia e quello del Manchester City in Inghilterra, sabato (ore 18.00) gli occhi di tutto il mondo saranno puntati sul Camp Nou. L’ Atletico Madrid, autore di una stagione esaltante ed oltre ogni aspettativa, puó interrompere il dominio di Barcellona e Real, che dal 2004 si alternano come campioni di Spagna. L’ ultima Liga vinta dall’Atletico risale al lontano 1996. Dall’ altro lato, il Barcellona è stato bersagliato dalle critiche più feroci per l’eliminazione in Champions, la sconfitta col Real nella finale di Coppa del Re e un gioco meno spettacolare rispetto agli ultimi anni. Il Tata Martino, però, ha tra le mani la possibilità di vendicarsi di tutti i suoi detrattori. Per salvare la stagione e forse la panchina, dovrà sconfiggere l’Atletico nel faccia a faccia finale.