bullismo

Pavia – Ancora episodi di bullismo ed ancora video allucinanti di pestaggi tra studentesse: dopo quanto accaduto a Bollate, in provincia di Milano (leggi la notizia), la storia si ripete tra insulti molto espliciti, calci e pugni a danno di un’alunna dell’IPSIA di Pavia. Il video, di qualità grafica scarsa, ma non da rendere impossibile comprendere la dinamica degli eventi, mostra l’aggressione di una studentessa dell’istituto verso una coetanea, apostrofata pesantemente ed inseguita dalla bulla anche mentre tentava di allontanarsi dalla scena. La vittima è stata continuamente gettata a terra dall’aggressore, che le tirava i capelli con l’intenzione di causarne la perdita dell’equilibrio, dopo di che partivano pugni e calci allo stomaco, alla vista di tutti i presenti: in pochi hanno tentato di opporsi alla violenza, perché la maggior parte degli spettatori si era raccolta nel luogo dell’accaduto per poter osservare la scena come fosse un film. La linea d’azione, comunque, sembra restare la stessa, ma la ragazza presa di mira dalla bulla tenta in ogni modo di sottrarsi alla rissa, senza mai rispondere alle violenze subite, finché il pestaggio viene finalmente fermato da un gruppo di studenti. Il video ha girato il web, come al solito, provocando le reazioni più varie negli utenti di Facebook, che oggi sembra essere diventato il mezzo tramite il quale condividere con il mondo i peggiori atti di violenza perpetrati dai giovani.

Le cause di questi episodi di bullismo così ricorrenti e così gravi sono state analizzate in quest’articolo con il supporto di un estratto da quanto dichiarato da un esperto in merito.