POLITICA

Chigaco, ultimo discorso di Obama come presidente. “Resterò con voi”

Chigaco, ultimo discorso di Obama come presidente. “Resterò con voi”

Il viaggio di Barack Obama come Presidente degli Stati Uniti d’America è volto al termine proprio dove era iniziato: a Chicago, la “sua” città. Qui intorno alle 21 di ieri sera (le 3 in Italia), ha rilasciato il suo ultimo discorso rivolto ai presenti ma anche a tutta la nazione. “È stato l’onore della mia vita servirvi, ma non mi fermerò qui. Sarò al vostro fianco, come cittadino”.

11 gennaio 2017 · POLITICA
Obama espelle 35 funzionari russi: possibile guerra fredda in arrivo

Obama espelle 35 funzionari russi: possibile guerra fredda in arrivo

Dopo una lunga serie di accuse e ritorsioni, la questione delle presunte influenze di hacker russi sulle elezioni americane è esplosa durante le feste natalizie. Infatti, il presidente uscente degli Stati Uniti, Barack Obama, ha deciso di far espellere 35 funzionari russi dagli USA.

30 dicembre 2016 · POLITICA
Referendum, ha vinto il “NO”. Renzi annuncia le sue dimissioni

Referendum, ha vinto il “NO”. Renzi annuncia le sue dimissioni

Ci si aspettava un paese diviso o molto indeciso, ma i risultati del Referendum Costituzionale a cui gli italiani hanno votato ieri sono molto chiari. I “SÌ” si sono fermati al 40,89% mentre i “NO” sono volati al 59,11%. Una sconfitta bruciante per il premier Matteo Renzi che ha annunciato le sue dimissioni in una conferenza stampa a Palazzo Chigi.

5 dicembre 2016 · POLITICA
Referendum, scoppia la psicosi delle matite cancellabili

Referendum, scoppia la psicosi delle matite cancellabili

Piero Pelù, tramite il suo profilo Facebook, ha dato al via alla psicosi delle matite cancellabili. Per legge, infatti, le matite usate per porre la propria preferenza durante le votazioni, non possono essere cancellate in alcun modo per evitare modifiche successive. Piero Pelù ha però trovato a scrivere con la matita fornita dal seggio elettorale su un foglio di carta e ha scoperto che è cancellabile con una normalissima gomma.

4 dicembre 2016 · POLITICA
Referendum: seggi aperti dalle 7. Ecco per cosa si vota

Referendum: seggi aperti dalle 7. Ecco per cosa si vota

Oggi è il giorno del Referendum Costituzionale. I seggi sono stati aperti alle ore 7 e sarà possibile esprimere il proprio voto fino alle ore 23:00. Oggi si voterà per le “Disposizioni per il superamento del bicameralismo paritario, la riduzione del numero dei parlamentari, il contenimento dei costi di funzionamento delle istituzioni, la soppressione del CNEL e la revisione del titolo V della parte II della Costituzione”.

4 dicembre 2016 · POLITICA
“Not my president”, ecco le proteste in strada contro Donald Trump

“Not my president”, ecco le proteste in strada contro Donald Trump

Numerose sono state le proteste in strada contro la vittoria di Donald Trump, eletto 45° presidente degli Stati Uniti. “Not my President” è lo slogan principale che ha spinto migliaia di cittadini ad occupare le strade, soprattutto a New York e a Chicago, dove si sono svolte le manifestazioni più imponenti, mentre a Manhattan sono state arrestate 30 persone.

10 novembre 2016 · POLITICA
Donald Trump presidente? I Simpson e Nostradamus lo avevano predetto

Donald Trump presidente? I Simpson e Nostradamus lo avevano predetto

Seppure i pronostici erano a suo sfavore, Donald Trump è riuscito a trionfare su Hilary Clinton e ad essere eletto 45° presidente degli Stati Uniti d’America. Da tempo, sui social erano stati postati dei commenti che lo dichiaravano già vincitore poiché, secondo alcuni, la sua ascesa alla Casa Bianca era stata profetizzata da Nostradamus e addirittura dalla trama di un episodio del celebre cartone “I Simpson”.

9 novembre 2016 · POLITICA
Trump presidente: il sito d’immigrazione canadese va in tilt

Trump presidente: il sito d’immigrazione canadese va in tilt

Il sito ufficiale del Canada che si occupa dei servizi di informazione per ottenere il visto d’ingresso (immigration service) è “irraggiungibile”.

9 novembre 2016 · POLITICA
Il trionfo di Donald Trump: uragano si abbatte sul mercato azionario

Il trionfo di Donald Trump: uragano si abbatte sul mercato azionario

Le elezioni più combattute del secolo si sono concluse: Donald Trump è il 45esimo presidente degli Stati Uniti. La notizia è stata accolta con gran sorpresa, la candidata democratica Hillary Clinton, data fino all’ultimo per favorita, è stata battuta. La campagna elettorale di Trump basata sulla “chiusura” verso i popoli confinanti e non, aveva portato scompiglio e incertezza tra gli Stati europei, in particolare la Germania, che non hanno mai nascosto la loro preoccupazione per questo eventuale e inaspettato risultato. Il neo-presidente non si è fatto aspettare e ha immediatamente rassicurato gli europei. “Con il mondo cercheremo alleanze, non conflitti. – ha dichiarato Trump dall’Hotel Hilton di New York, quartier generale dei Repubblicani – Gli Stati Uniti andranno d’accordo con tutti coloro che vorranno andare d’accordo con noi”.

9 novembre 2016 · POLITICA
Stati Uniti, Hillary Clinton scende sotto i 270 grandi elettori

Stati Uniti, Hillary Clinton scende sotto i 270 grandi elettori

STATI UNITI – A quattro giorni dall’election day, Hillary Clinton, la candidata democratica, è scesa sotto la soglia dei 270 grandi elettori necessari per vincere le presidenziali. Secondo le ultime proiezioni della Cnn, lo New Hampshire si è sposato tra gli Stati in bilico, togliendole quindi 4 voti e facendola arrivare a 268.

4 novembre 2016 · POLITICA
Referendum Costituzionale: cosa cambia e cosa c’è da sapere

Referendum Costituzionale: cosa cambia e cosa c’è da sapere

Si avvicina l’appuntamento spartiacque della storia politica italiana contemporanea: in autunno si terrà il referendum confermativo sulla Riforma Costituzionale. Ecco tutto quello che c’è da sapere per arrivare preparati in quattro, semplici punti

1 settembre 2016 · PoliFlash, POLITICA
Theresa May è il nuovo primo ministro inglese

Theresa May è il nuovo primo ministro inglese

UK – Theresa May, l’attuale ministro di 59 anni dell’Interno britannico, è stata eletta come primo ministro a seguito delle dimissioni di David Cameron. Dopo 26 anni, quindi, una donna torna a ricoprire la carica, e i paragoni fanno subito riferito a Margaret Thatcher, la “iron lady”, e ad Angela Merkel.

11 luglio 2016 · POLITICA
Seguici su Facebook!
HTML Snippets Powered By : XYZScripts.com