Roger Federer, dopo la clamorosa vittoria del titolo all’Australian Open, ritornerà in campo durante il torneo ATP di Dubai. Il torneo festeggia quest’anno i suoi 25 anni e lo svizzero, insieme al britannico Andy Murray, saranno l’attrazione della competizione negli Emirati. Finora, il campione 35enne ha già vinto 7 volte a Dubai, mentre ha disputato altri due finali. L’ultimo trionfo risale al 2015, quando sconfisse Novak Djokovic in finale, mentre perse contro il serbo nel 2011. Andy Murray, invece, non ha mai vinto il torneo, in quanto ha perso in finale nel 2008 contro Federer.

Lo svizzero si trova ora negli Emirati, dove ha partecipato, insieme a Murray, alla cerimonia per i 25 anni della competizione, presieduta da Mohammed Bin Rashid Al Maktoum. Quest’ultimo, è inoltre il primo ministro degli Emirati Arabi Uniti. Nell’ultima edizione del Duty Free, la vittoria è stata di Stan Wawrinka, che vinse contro il cipriota Marcos Baghdatis. Prima dell’inizio del torneo, il mondo del tennis è stato scosso dalle parole di Federer su un possibile ritiro. “Dopo la vittoria agli Australian Open ho pensato di smettere, perché pensavo di non poter fare meglio” aveva affermato lo svizzero. Dopo il successo in Australia, però, il fenomeno di Basilea ha spiegato di voler provare di nuovo quelle emozioni, quindi ha deciso di continuare a giocare.

Il successo all’Australian Open rappresenta la 18esima prova del Grande Slam conquistata dal 35enne. Lo svizzero ha raccontato che non si sta allenando al 100%. Nel 2003, dopo la vittoria del primo Wimbledon, Federer ha riferito che il giorno dopo è subito andato ad allenarsi a Gstaad, ma oggi è diverso. “Capisco quando le persone mi dicono che questo sarebbe il momento perfetto per ritirarsi. Ma amo troppo questo sport, sento di avere ancora benzina nel serbatoio” spiega Federer. Il ritiro del campione 35enne è ancora lontano, quindi i fan potranno essere felici. Il torneo di Dubai comincerà lunedì prossimo.