SanpellegrinoMILANO – E’ stato svelato oggi nella città meneghina il vincitore del concorso per rivoluzionare l’area produttiva della Sanpellegrino in Val Brembana. La nuova architettura scelta per ridisegnare lo stabilimento è quella dello studio danese BIG che è stata confermata e svelata agli altri studi alla Fondazione Feltrinelli di Milano.

Sanpellegrino è un azienda italiana, ormai conosciuta a livello mondiale, produttrice di acqua minerale e bevande soft drink fondata nel 1899 a San Pellegrino Terme in provincia di Bergamo. Qui si trovano ancora oggi gli stabilimenti di produzione anche se in Italia conta ormai dieci siti produttivi. 

Il concorso era stato lanciato a luglio e vi parteciparono ben quattro case costruttrici tra cui, oltre allo studio vincitore danese BIG, gli olandesi MVRDV arrivati alla seconda fase della competizione, i norvegesi Snøhetta e Michele de Lucchi.

Il progetto BIG, scelto e annunciato in presenza dei vertici internazionali della prestigiosa casa delle acque minerali che ormai da anni appartiene al gruppo Nestlè, si caratterizza per l’uso ricorrente della forma ad arco. Il progetto non solo ridisegna quello che è lo stabilimento già esistente ma coinvolge anche edifici esistenti e spazi aperti limitrofi.

Il piano di lavoro danese avrà un costo di 90 milioni per la società e dopo la messa a punto che verrà effettuata durante l’anno nel 2018 verranno avviati i lavori che, si presume, si concluderanno nel 2021.