8 anni fa, esattamente il 22 gennaio 2008, moriva Heath Ledger a causa di una overdose accidentale di farmaci. L’attore aveva solo 28 anni e aveva un film in procinto di uscire e un altro girato solo a metà. La sua morte è ancora circondata dal mistero: secondo alcuni fan, Heath Ledger è impazzito dopo aver interpretato il Joker, ma con l’autopsia si è capito che è la colpa va ad un letale cocktail di farmaci, tutti regolarmente prescritti dal suo medico.

Heath Ledger ha iniziato la sua carriera con piccole commedie romantiche, interpretando sempre il ruolo del romantico belloccio. Stanco di questi ruoli, dopo una breve pausa è tornato a recitare al fianco di Mel Gibson nel “Il Patriota”. Altri film che lo hanno fatto conoscere sono “I fratelli Grimm e l’incantevole strega”, “Casanova”, “I segreti di Brokeback Mountain”, “Paradiso + Inferno”, “Io non sono qui”.

Il ruolo per il quale verrà per sempre ricordato è il Joker ne “Il cavaliere oscuro”. Con questa interpretazione, Heath Ledger ha vinto un oscar (postumo) come migliore attore non protagonista. Al momento della morte, stava girando “Parnassus – L’uomo che voleva ingannare il diavolo”. Grazie ad un abile lavoro di riscrittura e all’aiuto di alcuni amici attori, il film si è potuto concludere.