Roberto Gagliardini è il nuovo giocatore dell’Inter, arrivato in prestito dall’Atalanta. Il bergamasco, classe 1994, ha raccontato in una lunga intervista dei suoi sogni, passioni, sensazioni e obiettivi che pensa di raggiungere con la maglia nerazzurra. “È un giorno intenso, il primo di questa nuova fase della mia vita: voglio confermarmi in una squadra come l’Inter dopo aver giocato nell’Atalanta”. Gligliardini ha affermato che ha scelto di giocare all’Inter perché è una grandissima squadra, ma soprattutto perché è stata proprio il team di Milano a contare su di lui. Il giovane ha spiegato di essere allenato e pronto per giocare, già contro il Chievo, ma la decisione finale spetta al mister.

Il centrocampista ha inoltre confessato che il suo modello è sempre stato Zidane, anche se non ha mai avuto le sue caratteristiche tecniche. Gagliardini ha però subito sottolineato che il suo nuovo idolo è Paul Pogba, in quanto il miglior centrocampista che ha giocato in Italia in quest’ultimo periodo. Il giovane ha raccontato che Pjanic è il più forte giocatore nella sua posizione attualmente in Serie A. Un commento positivo è arrivato anche nei confronti di Zanetti, infatti, il bergamasco ha spiegato che l’ex calciatore argentino ha sempre giocato ad altri livelli ed è diventato il simbolo dell’Inter.

Parlando dei suoi obiettivi, Gagliardini ha raccontato che punterà ai primi tre posti, soprattutto perché la società ci tiene tanto, ma anche perché giocare in Champions è un occasione eccezionale. “Vorrei tra 10 anni essere ancora in una big e nel giro della Nazionale” ha confessato il centrocampista. Il calciatore ha inoltre espresso il suo sogno nel cassetto, cioè quello di diventare capitano, ma anche di segnare un gol nel derby, magari al 90’.