La Apple è sotto accusa a causa di un’imbarazzante gaffe provocata dalla tastiera predittiva dell’iPhone. Alcuni utenti hanno infatti notato che se si scrive “Vesuvio”, le 3 parole successive che il cellulare suggerisce sono “lavali”, “col”, “fuoco”, seguita da un emoji che rappresenta il fuoco. Sembra però che la colpa non sia totalmente dell’azienda, ma anche degli utenti.

La tastiera predittiva che suggerisce dei suggerimenti sulle parole che vorremmo utilizzare, visualizza “parole ed espressioni che potresti avere in mente, in base alle conversazioni passate e al tuo modo di scrivere”. Il problema si presenta però a tutti gli utenti, anche a quelli che non hanno mai usato certe parole. La realtà è che la tecnologia e l’algoritmo che sta dietro al tutto è più complesso.

L’algoritmo dell’iPhone, infatti, viene aggiornato in base a parole e frasi comuni usati sia dalla Apple che dagli utenti stessi, i cui messaggi vengono analizzati in forma anonima per poter offrire suggerimenti sempre migliori. Di conseguenza, i suggerimenti si basano sulle risposte più frequenti e sull’ultimo messaggio ricevuto. L’emoji viene invece mostrato perché legato all’ultima parola.

Un altro problema è creato dal fatto che l’iPhone non riconosce la frase come errore perché non contiene parole volgari. La parola “m***a” viene per esempio riconosciuto come insulto, mentre “Vesuvio lavali col fuoco” non presenta la stessa problematica. Lo stesso, ovviamente, non pensano gli utenti.