ROMA – Il premier Paolo Gentiloni, dopo il suo rientro da Parigi, si è recato presso il Policlinico Gemelli dove è stato sottoposto ad un piccolo intervento di angioplastica ad un vaso periferico. Il presidente del Consiglio ha avvertito il malore dopo essere ritornato dalla Francia, dove ha incontrato il presidente francese François Hollande. Secondo quanto si è appreso dall’ospedale, nessun bollettino medico sulle condizioni di di Gentiloni è stato previsto, almeno per il momento.

Sta bene, è vigile, già scambia qualche parola” hanno affermato i medici che hanno eseguito l’intervento. Dopo lo spavento causato dal malore improvviso, ora il premier è in buona salute e i dottori sono ottimisti. Dopo il ritorno dalla Francia dove aveva incontrato il presidente francese, Gentiloni è andato al palazzo Chigi. In serata, verso le ore 22:00, il premier ha avvisato i suoi collaboratori di non sentirsi bene e ha spiegato loro che si sarebbe recato all’ospedale per un controllo. Gentiloni è stato accompagnato al Policlinico Gemelli dai suoi familiari, dove è stato sottoposto a un elettrocardiogramma e poi a una corono grafia che hanno mostrato la necessità di eseguire un intervento d’urgenza.

È già stato annullato il suo viaggio per domani a Londra, dove il premier avrebbe dovuto incontrare il premier britannico Theresa May. Molto probabilmente, anche la sua trasferta a Berlino, prevista per la settimana prossima, sarà annullata. “Paolo negli ultimi due anni da ministro degli Esteri non si è certo risparmiato e da qualche tempo lo stress e la pressione è aumentata. Da qui, probabilmente, il piccolo malore. Ma già va molto meglio” hanno affermato gli uomini del suo entourage.