Principella Leila di Star Wars colpita da infarto in voloL’attrice Carrie Fisher, più nota nel modo del spettacolo per aver interpretato il ruolo della Principessa Leila in Guerre Stellari, è stata colpita da un infarto ieri sera (ora italiana). La 60enne si trovava su un volo decollato da Londra e diretto a Los Angeles quando si è sentita male, a circa 15 minuti dall’atterraggio. Il personale di bordo ha subito attivato le procedure di emergenza mentre a terra l’attendeva un’ambulanza. “È fuori dall’emergenza e in condizioni stabili” ha fatto sapere il fratello Todd Fisher.

Secondo quanto riportato dal Daily Mail, la Fisher si trovava su un volo partito da Londra e diretto a Los Angeles. Dopo 11 ore di volo, quando restavano circa 15 minuti all’atterraggio, l’attrice si è sentita male e ha smesso di respirare. Il personale di bordo ha provveduto immediatamente alle manovre di rianimazione (massaggio cardiaco e respirazione bocca a bocca) per tenerla in vita fino all’atterraggio. Ad attenderla c’era già un’ambulanza, che l’ha portata d’urgenza al Ronald Reagan UCLA Medical Center. Subito, le sue condizioni sono apparse molto gravi ma il fratello ha in mattinata fatto sapere che è fuori pericolo nonostante sia ancora collegata al respiratore. Secondo i medici si è trattato di un infarto.

La Fisher è diventata famosa per il ruolo della Principessa Leila Organa nella saga cinematografica ideata da George Lucas tra il 1977 e il 1983. L’attrice ha anche interpretato la compagna di John Belushi in “The Blues Brothers” del 1980, poi ha svolto sempre ruoli minori. Solo l’anno scorso è tornata sul grande schermo vestendo ancora una volta i panni di Leila “Star Wars episodio VII – Il risveglio della forza” assieme ai colleghi Harrison Ford (Han Solo) e Mark Hamill (Luke Skywalker). Nella speranza che l’infarto non abbia pregiudicato il suo stato di salute in maniera grave e permanente, l’attrice è attesa nelle sale cinematografiche il prossimo anno per l’uscita dell’ottavo capitolo della saga.