Treno deraglia e provoca più di 100 mortiINDIA – Un treno ha deragliato nello Stato settentrionale dell’Uttar Pradesh, vicino alla località di Pukharayam e Kanpur, e ha provocato almeno 107 morti e 150 feriti, ma le vittime potrebbero aumentare. I soccorritori si stanno dando da fare per raggiungere i superstiti ancora intrappolati in 3 vagoni che sono stati quasi completamente distrutti. L’incidente è avvenuto verso le ore 3:00. Il personale ferroviario ha riferito che nei tre vagoni potrebbero esserci fino a 150 persone. “Dobbiamo fare piano, alcune persone potrebbero essere ancora vive e stiamo facendo il taglio a freddo del metallo per raggiungerli” ha affermato Anil Saxena, il portavoce delle ferrovie indiane.

Il funzionario della polizia locale, Zaki Ahmed ha affermato che le operazioni di soccorso stanno continuando anche ora e 96 cadaveri sono stati recuperati. “Ci sono molti feriti, almeno 75 in modo critico, altri 150 hanno lesioni non gravi” ha sottolineato Zaki Ahmed. Il treno con le 23 carrozze stava trasportando quasi 2500 passeggeri. Singh Daljeet Choudhury, uno degli ufficiali di polizia che si stanno occupando dell’accaduto, ha dichiarato che due delle vetture sono totalmente distrutte e il numero delle vittime potrebbe crescere. I feriti sono stati trasferiti da circa 20 ambulanze negli ospedali di Kanpur, una città a circa 100 km di distanza dal luogo dell’incidente.

I testimoni hanno raccontato di essere stati svegliati da un forte rumore. “Ci siamo svegliati per un grande tonfo questa mattina. Era buio pesto e il rumore era assordante. Per fortuna sono sopravvissuto” ha affermato Sunil Rai, uno dei passeggeri. Un altro testimone ha riferito alla NDTV che tutti i passeggeri si sono svegliati quando il treno si è fermato in seguito ad un fortissimo boato. Il primo ministro dell’India, Narendra Modi, ha scritto su Twitter che i suoi pensieri vanno alle famiglie delle vittime e ha sottolineato che sono state avviate delle indagini per risalire al motivo dell’accaduto.

Le ferrovie indiane hanno inoltre annunciato un risarcimento di 350.000 rupie (7.500 dollari) che verranno destinate alle famiglie delle vittime e 50.000 rupie (900 dollari statunitensi) ai feriti più gravi. Le statistiche mostrano che ogni giorno in India circa 20 milioni di persone viaggiano in treno.