Italia del rugbyFIRENZE – L’Italia del rugby è riuscita a compiere una storica impresa, riuscendo ieri sera a battere il Sudafrica, quarta nel ranking mondiale e due volte campione del mondo, finora mai sconfitta dagli nostri ragazzi. I complimenti vanno soprattutto al nuovo ct, l’irlandese Conor O’Shea, che aveva cercato di calmare gli animi dei tifosi e dei giocatori dopo la dolorosa sconfitta contro gli All Blacks.

Per battere una squadra del genere, serviva una partita perfetta, come quella giocata dall’Italia, oltre al fatto di trovarsi di fronte un’avversaria non proprio in giornata. Il primo tempo si è concluso con un punteggio di 12-10 per i sudafricani, ma gli italiani hanno mantenuto la calma e con grande grinta sono andati a prendere questa storica vittoria vincendo per 20-18.

Il presidente del Coni, Giovanni Malagò, ha dichiarato: “Sono felice, questa vittoria ci voleva per ridare fiducia a un ambiente che sicuramente come risultati sportivi nella scorsa stagione non ha brillato. Probabilmente se avessimo pensato qualche tempo fa di battere gli Springboks ci avrebbero preso per matti, invece ci siamo riusciti. Complimenti alla nazionale, sono orgoglioso”. Il presidente ha continuato spiegando di essere felice di aver affidato l’Italia a O’Shea, che si è rivelato l’asso vincente della vittoria contro una squadra molto più forte.