Drive NowMILANO – E’ arrivato l’accordo ufficiale dopo un iniziale no tra il Comune di Milano e il nuovo car sharing Drive Now. Sarà il quarto gruppo presente in città dopo i tre grandi colossi già affermati Enjoy, Car2Go e Share’nGo. Dovrebbe arrivare a Settembre la flotta di circa 400 automobili tra cui Mini e Serie 1 appartenenti al nuovo operatore tedesco, fiori all’occhiello della Bmw.

Drive Now offre già le proprie auto in condivisione in dieci città europee e solo dopo aver inviato a Palazzo Marino la richiesta ufficiale sarebbe arrivato il sì per operare sul territorio milanese. La compagnia, come ha pubblicato nell’ultimo bando il comune, dovrà garantire una flotta di almeno quattrocento auto e riceverà uno sconto solamente se oltre alle auto a benzina saranno presenti auto elettriche, e lo sconto sarà proporzionale alla loro quantità.

Drive Now dovrà inoltre versare a Palazzo Marino cento euro al mese per ogni auto, sostenendo così i costi di Area C e parcheggi. Per i nuovi utenti invece le tariffe non sono ancora state rese ufficiali ma, se si atterrano alle tariffe già utilizzate in Germania e in Europa dalla compagnia, saranno di 31 centesimi al minuto per la guida e 15 per la sosta. Questo comunque resta uno dei punti più incerti, siccome la compagnia dovrà competere con le altre 2.000 auto già in circolazione degli altri gruppi.