comunali milano
ELEZIONI COMUNALI MILANO – Secondo gli exit poll dell’Istituto Piepoli, tutto secondo le previsioni: si andrà al ballottaggio e ad affrontarsi saranno Beppe Sala e Stefano Parisi. Infatti, nessun candidato è riuscito a raggiungere la soglia del 50% dei consensi dei cittadini milanesi.
In testa al primo turno è Beppe Sala con il 41%-45% delle preferenze, ma il vantaggio è risicato: Stefano Parisi lo incalza al 35-39%. Un risultato che potrebbe essere ribaltato domenica 19 giugno, quando Milano sarà ancora una volta chiamata alle urne per dare il verdetto definitivo.

Iniziano così due settimane di fuoco: un testa a testa tra il candidato del centrosinistra di stampo renziano ed il candidato che è riuscito a convogliare su di sé l’appoggio di tutto il centrodestra. Beppe Sala contro Stefano Parisi: una sfida all’ultimo voto. Decisivi saranno gli elettori del Movimento Cinque Stelle (il candidato grillino Gianluca Corrado si è fermato a 8%-12%) e gli indecisi, coloro che non si sono recati alle urne in questa prima tornata: il 40% della popolazione milanese, dal momento che l’affluenza nel capoluogo lombardo si è fermata al 60%.