Ilaria GelicichCIVITANOVA – Ilaria Gelicich, una studentessa universitaria bolognese di 20 anni, si è suicidata gettandosi sotto una Freccia Bianca che correva in direzione Lecce. Il tragico incidente è accaduto ieri pomeriggio, pochi minuti dopo le 17, quando la ragazza ha preso la decisione di porre fine alla sua vita. Le forze dell’ordine hanno confermato che si è trattato di un suicidio, in quanto la giovane non ha avuto l’intenzione di attraversare i binari, ma di togliere la sua vita. La 20enne, iscritta alla Facoltà di Mediazione Linguistica di Macerata, ha lasciato una lettera per chiedere scusa ai genitori e al fidanzato. Lo scritto è stato trovato nel suo appartamento di via Batà a Macerata, l’abitazione in cui il padre si era recato per farle visita.

I carabinieri hanno spiegato che il cadavere della ragazza è stato trovato a circa 50 metri dal punto dell’impatto. Gli agenti del Polfer di Ancona hanno preso in mano il caso e stanno cercando di ricostruire le dinamiche dell’accaduto. Il macchinista del treno, un Freccia Bianca Milano-Lecce, ha raccontato di aver visto una persona che si è lanciata contro il treno in corsa. Un testimone ha confermato la versione del dipendente della Trenitalia. L’uomo ha spiegato di aver notato la ragazza gettarsi sui binari con un balzo.
Le foto dell’incidente mortale:

Subito dopo il fatale impatto, i libri che la giovane portava con se si sono sparsi lungo il binario. Una raccolta di poesie di Eugenio Montale. Ilaria amava leggere, fotografare il cielo, il mare e i colli bolognesi. Nel suo appartamento, gli inquirenti hanno infatti trovato tantissimi libri. Oltre a quelli, anche quella lettera scritta a mano che chiarisce il motivo di questo drammatico gesto.