Modella russa uccisa dalla sorella per gelosiaRUSSIA – Stefania Dubrovina,  una ragazza di 17 anni che lavorava come modella a San Pietroburgo, è stata trovata morta in un appartamento dopo essere stata uccisa dalla sorella. Elizaveta Dubrovina, 19 anni, ha freddato la sorella perché gelosa della sua bellezza. Prima dell’assassinio, le due adolescenti si trovavano nell’abitazione di un uomo per una festa. L’omicidio è avvenuto dopo che quest’ultimo è uscito ad acquistare degli alcolici e, sotto l’effetto di varie sostanze stupefacenti, Elizaveta ha ucciso la sorella con 140 coltellate.

Secondo quanto riferito dalla polizia, la 19enne ha cavato gli occhi e ha tagliato le orecchie alla sorella per poi continuare a trafiggere il suo corpo per più di cento volte. Le forze dell’ordine russe hanno arrestato Elizaveta, in quanto accusata di aver ucciso la parente con una simile crudeltà. Lo showman Stas Baretsky ha dichiarato al giornale locale “Kosmolskaya Pravda” di conoscere Stefania da più di due anni, visto che la giovane ha partecipato ad alcuni dei suoi tv show. “Era una ragazza modesta e attraente. Sono scioccato” ha concluse Baretsky.

Ekaterina Dubrovina, zia delle due ragazze, dopo aver scoperto la tragica notizia, ha affermato che il sangue le si è ghiacciato nelle vene. “Queste povere bambine non hanno nessuna colpa per la loro infanzia orribile e per la loro vita infelice che, purtroppo, è giunta al termine per Stefania” ha concluso la zia.