Harry Potter and the Cursed ChildÈ ufficiale, a maggio 2016 uscirà l’ottavo e ultimo romanzo dell’amata serie che ha fatto sognare e credere nella magia sia grandi sia piccini: Harry Potter. La stessa autrice J.K. Rowling l’ha confermato durante la conferenza stampa “The history of magic literature”. Il romanzo si intitola “Harry Potter and the Cursed Child” e sarà seguito da un colpo di scena: dal libro non verrà tratto un film bensì uno spettacolo teatrale che andrà in scena quest’estate a Londra.

Nel corso della conferenza stampa, la Rowling ha confessato: “Sto da tempo scrivendo il continuo della saga. Dopo ‘Harry Potter e i doni della morte’ ho pensato di chiudere la storia ma, negli anni, la saga mi mancava sempre più e così mi sono subito rimessa all’opera. Il libro non sarà più strettamente ambientato ad Hogwarts, Harry, è sposato, ormai con Ginny e di fatto, il libro si occuperà della storia fra i due, alle prese con i problemi quotidiani e con la lotta alle forze oscure. Chiaramente i protagonisti saranno sempre Harry, Ron, Hermione, ecc. Per quanto riguarda Voldemort o Silente, attenzione… Potrebbero ritornare”. Inutile parlare dell’eccitazione e dell’attesa trepidante dei fan del mago più famoso del mondo.

Secondo quanto dichiara la The Rowling Library, ci sarebbero almeno due editori a contendersi l’ottavo libro di Harry Potter. Tuttavia, se le trattative andassero a buon fine “Harry Potter and the Cursed Child” non sarà un romanzo, bensì una versione trascritta dell’opera teatrale. Lo spettacolo, diretto da Jack Thorne, sarà il primo racconto ad affrontare il palcoscenico.

La trama: È sempre stato difficile essere Harry Potter e non è di certo più facile adesso che è un dipendente del Ministero della Magia oberato di lavoro, un marito e padre di tre bambini in età scolare. Mentre Harry si ritrova a gestire un passato che si rifiuta di rimanere nel posto cui appartiene, il suo figlio più giovane Albus lotta con il fardello dell’eredità di una famiglia e del peso della fama che non ha mai voluto. Con il passato e il presente che si fondono sinistramente in un tutt’uno, padre e figlio impareranno una verità scomoda: a volte, l’oscurità proviene dai posti più inaspettati.