zenzeroUna pianta straordinaria, dal sapore “pepato”, versatile nella forma ed un vero toccasana per il nostro organismo. Le proprietà dello zenzero sono arcinote e sdoganate; eppure, non tutti conoscono i benefici di questa pianta superlativa, usata come spezia in cucina – per donare ai nostri piatti un sapore piuttosto “esotico” – e come tisana per alleviare numerosi disturbi, o come coadiuvante per la nostra dieta. Siete pronti a conoscere le mille virtù di questa miracolosa radice?

Conosciuta anche come Zingiber Officinale lo zenzero, pianta di origine orientale, può essere utilizzata in molteplici forme. In genere, si predilige il rizoma, dal sapore pungente ma certamente meno “trattato” rispetto, ad esempio, alle tisane già pronte e vendute in erboristeria. Numerose sono le proprietà possedute da questa particolare pianta, che viene soprattutto utilizzata per migliorare la digestione, prevenire la formazione di gonfiori e la comparsa di gas, contro la diarrea e per alleviare la tediosa nausea. Tutto merito delle proprietà carminative legate alla radice che, se masticata dopo i pasti o durante tragitti in aereo, auto o nave, contribuisce a migliorare lo stato fisico del soggetto in brevissimo tempo.

Soffrite di mal di gola, raffreddore, tosse ma non volete ricorrere ai classici farmaci da banco? Un infuso allo zenzero può essere un efficace rimedio naturale per lenire i fastidi portati dai primi freddi. Masticare la radice o bere un the o una tisana a base di zenzero non solo allevia i disturbi respiratori delle vie primarie, ma può aumentare il potere dei nostri anticorpi, contribuendo così a rafforzare le nostre difese immunitarie. Le comprovate proprietà antidolorifiche dello zenzero, inoltre, lo rendono un ottimo alleato contro i dolori artritici, mestruali e contro il mal di testa. Sotto forma di olio – mixato all’olio di sesamo – inoltre può contribuire ad alleviare i dolori muscolari, magari dopo una intensa sessione in palestra, ma può anche rivelarsi un miracoloso rimedio antiforfora per le chiome fluenti. Ultimo, ma non per importanza, lo zenzero fornisce un contributo prezioso per controllare il diabete, grazie ai gingeroli contenuti nei fiori della pianta.