Frecciarossa BolognaBOLOGNA – Un uomo di 55 anni residente a Massa Carrara è stato investito e ucciso da un treno ad alta velocità Frecciarossa alla stazione di Bologna mentre, secondo quanto rivelato da alcuni testimoni, stava attraversando i binari con il trolley: la sfortuna ha voluto che il suo bagaglio si incastrasse proprio nelle rotaie. La vicenda è avvenuta intorno alle 17 nell’area sotterranea della stazione e l’uomo è stato investito dal treno 9638 Roma-Torino mentre viaggiava a circa 100 km orari.

I medici del 118 sono invervenuti tempestivamente ma non hanno potuto far altro che constatare il decesso dell’uomo. La polizia ferroviaria sta ancora portando avanti le indagini sulle generalità e l’esatta dinamica dell’incidente. L’investimento sarebbe avvenuto davanti a molti passeggeri che, infatti, sono stati “usati” come testimoni.

L’investimento ha avuto forti ripercussioni su circa trenta treni ad Alta velocità, di cui 20 Frecciarossa e 9 di Italo che hanno accumulato ritardi fino a 20 minuti. Solamente il treno successivo sul binario coinvolto nell’investimento ha accumulato un ritardo di 80 minuti. Il transito è stato poi prontamente ripristinato in poche ore e la situazione è tornata alla normalità. Gli agenzi della polizia ferroviaria ora devono scoprire il motivo della morte del 55enne di Massa Carrara, per ora è esclusa la possibilità che si sia trattato di suicidio.