Cortina d'AmpezzoCortina d’Ampezzo – La meta invernale più amata dallo showbiz nostrano e non solo dice “basta” ai botti di Capodanno. L’importante iniziativa lanciata dal Comune di Cortina d’Ampezzo mira a tutelare l’universo animale, spesso e malvolentieri vittima dei gravi danni provocati da botti, petardi e simili. E’ sempre più frequente assistere a gravi e letali danni provocati non solo ai nostri amici a quattro zampe, ma anche a bambini ed adulti dai botti di Capodanno. Cortina ha quindi deciso di invertire la rotta rispetto al resto d’Italia, mostrando che celebrare l’arrivo del 2016 senza questa “rumorosa” e fastidiosa usanza non solo è possibile, ma anche economicamente conveniente.

MAXI-SANZIONI. Cortina d’Ampezzo vuole salutare l’arrivo del nuovo anno promuovendo festeggiamenti all’insegna della sicurezza e del rispetto per i turisti ed i nostri amici animali. Maxi sanzioni sono previste per chi avrà l’ardire di trasgredire a questa importante regola. La specifica ordinanza della Polizia Locale prevede, infatti, multe salatissime, che possono toccare persino i 500 euro per coloro che sceglieranno di mettere a repentaglio l’intera cittadinanza con petardi e spari di ogni genere. Una legge importante, che Cortina d’Ampezzo ha intenzione di applicare nel corso di tutte le festività dell’anno: la salute di cose, animali e persone viene prima di tutto e non servono pirotecnici fuochi per vivere al meglio l’atmosfera festiva.