TrevisoTreviso – Un volo, l’ultimo, da ben 19 piani per un 17enne residente in via Pisa, a Treviso. Intorno alle 21:30 di ieri sera si è consumato l’assurdo, drammatico gesto di un ragazzino, che ha raggiunto l’attico condominiale del palazzo nel quale viveva con la sua famiglia. Scavalcata la balaustra che lo separava dal suo terribile intento, l’adolescente si è lasciato cadere nel vuoto: nel silenzio, solo il rumore sordo di uno schianto ha allertato i condomini, prima della drammatica scoperta.

SCHIANTO. Il corpo del 17enne ha toccato il suolo con una tale violenza che il rumore dello “schianto” ha allertato non solo i condomini del palazzo in cui abitava il ragazzo a Treviso, ma anche gli abitanti che avevano casa a poca distanza alla strada nella quale il corpo è stato rinvenuto, oramai privo di vita. E’ stato uno dei vicini a tentare di prestare i primi, purtroppo inutili, soccorsi dopo aver trovato il cadavere del giovane. Ignote le cause che hanno spinto il ragazzino a togliersi la vita proprio nel pieno della sua adolescenza: il suo nome, non reso noto pubblicamente proprio per via della sua giovane età, va ad aggiungersi alla purtroppo sempre più lunga lista di ragazzi e ragazze che pensano alla morte come unica, estrema soluzione al proprio mal di vivere.