Esplosione a MoscaMOSCA – Una bomba è esplosa alla fermata dell’autobus nel centro di Mosca causando tre feriti. L’ordigno è esploso vicino al numero civico 19 di via Pokrovka con diverse ambulanze e personale sanitario accorsi sul posto. Il portavoce della polizia di Mosca, Andrei Galiakberov, ha affermato: “La polizia sta determinando circostanze e cause dell’esplosione alla fermata del bus su via Pokrovka”.

Tre donne sono rimaste ferite in seguito all’esplosione della bomba artigianale, di cui una in buone condizioni. A riferirlo sono le agenzie russe di stampa le quali, inoltre, affermano che l’ordigno è esploso a poco più di un chilometro e mezzo dalla Piazza rossa. Delle tre donne coinvolte, due sono rimaste ferite alle gambe mentre la terza, probabilmente viste le buone condizioni, ha rifiutato il ricovero in ospedale.

In passato alcuni criminali russi avevano utilizzato alcuni esplosivi, a basso potenziale, nelle loro faide e attentati. Non sembra ci siano riferimenti all’Isis e alcuna connessione con l’estremismo islamico. La paura, intanto, resta altissima in tutte le parti d’Europa con attenzione particolare al Giubileo della Misericordia che ha inizio oggi a Roma. Non è pervenuta alcuna rivendicazione dell’esplosione, probabilmente si è trattato di qualche mitomane senza alcun collegamento fuori i confini russi e allo stato islamico.