Ragazza ossessionata dai pornoLONDRA – Izzy Barnett è una ragazza inglese di 29 anni. La sua ossessione per i porno è iniziata nel 2008, quando ha intrapreso una relazione con un ragazzo di 6 anni più grande di lei. Al tempo, Izzy si sentiva vulnerabile e pensava di non avere uno scopo nella vita. Lavorava in un negozio di vestiti, ma il suo impiego non le piaceva. Il suo ragazzo le dava molte attenzioni e lei si sentiva così grata tanto da accettare di guardare film porno con lui. La giovane ha ammesso di aver avuto un’infanzia felice e di non aver pensato molto al sesso durante l’adolescenza. “Ho aspettato fino ai 19 anni per perdere la verginità – ha ammesso Izzy – Pensavo che il sesso fosse ok, ma non avrei mai sospettato che avesse preso il sopravvento sulla mia vita”.

La relazione che aveva con il suo ragazzo era basata quasi esclusivamente sul sesso. Quando lui le ha proposto di guardare dei porno, lei ha accettato anche perché si sentiva molto inesperta in materia. Izzy ha raccontato: “Non era sicura che mi piacesse, ma è stato così. Era molto dolce: solo 2 persone che facevano sesso”. Quando i due sono andati a convivere, il fascino per i film hard è aumentato. “Guardavamo i porno appena tornavamo a casa dal lavoro, e poi facevamo sesso. All’inizio era bello avere una vita sessuale così attiva” ha ricordato Izzy.

In poco tempo, però, la coppia ha cominciato a perdere il controllo arrivando a guardare porno tutta la notte, dimenticandosi di mangiare e di andare a dormire. I due hanno anche iniziato a guardare materiale più violento. Izzy ha cominciato ad arrivare stanca al lavoro a causa della sua ossessione e ad escludere gli amici per poter continuare a guardare video hot. Quando il ragazzo ha cominciato a lavorare fuori per giorni, lei ha iniziato a guardare porno da sola.

Nel 2010 l’ossessione di Izzy era diventata troppo anche per il suo ragazzo che ha deciso di lasciarla. La ragazza è tornata a vivere con i genitori ed è arrivata a guardare anche per 8 ore di file materiale hot. Izzy ha confessato: “Non mi masturbavo sempre, mi bastava guardare dei porno per sentirmi soddisfatta”. La londinese ha cominciato anche a scaricare immagini sul proprio telefonino e a pagare per poter aumentare i contenuti da guardare.

Nel 2012 Izzy è stata licenziata dal lavoro perché incapace di svolgere anche le mansioni più semplici. In quel momento, ha capito di dover cambiare e, con i pochi soldi rimasti, ha deciso di fare un viaggio in Turchia lasciando a casa computer e telefono. “Mi ci sono volute parecchie settimane per dire ad alta voce di essere dipendente dal prono, ma nessuno mi ha giudicato. È stata una grande liberazione. Ho deciso di tornare a casa, mi sentivo forte e l’ho detto ai miei genitori” ha raccontato la ragazza. Izzy è riuscita a guarire dalla sua ossessione e sta cercando il vero amore.