Allarme attentati a Roma e Milano

ROMA – Scatta l’allarme attentati in Italia in seguito a una segnalazione del Fbi che segnala tra i possibili obiettivi San Pietro a Roma e il Duomo e la Scala a Milano. Da quanto è emerso l’Fbi ha inviato ai servizi italiani un’informativa ricevuta dalla Dea. Sul sito dell’ambasciata statunitense è stato pubblicato un “messaggio di sicurezza per cittadini Usa” che si trovano a Roma o a Milano riguardo possibili attentati terroristici”.

Nel messaggio dell’ambasciata si avvisa che la basilica di San Pietro a Roma, il Duomo e il teatro alla Scala a Milano sono obiettivi potenziali per eventuali attentati. Nel mirino ci potrebbero essere anche luoghi generici come chiese, sinagoghe, ristorati, teatri e hotel di Roma e Milano. L’ambasciata, nella nota per la sicurezza, ha aggiunto: “Gruppi terroristici potrebbero eventualmente utilizzare metodi usati nei recenti attacchi a Parigi. Le autorità italiane sono consapevoli di queste minacce“. Nella conclusione, l’ambasciata invita i cittadini Usa a prestare attenzione all’ambiente che li circonda e li incoraggia a tenere sotto controllo i mezzi di comunicazione e le fonti locali. Per ulteriori informazioni, l’ambasciata statunitense rimanda al sito del Dipartimento di Stato.

Paura e tensione ancora alti anche per il mistero sulla morte della mente degli attacchi di Parigi, Abdelhamid Abaaoud. Alcune fonti in Belgio ne dichiarano la morte durante il blitz della polizia a Saint-Denis. Anche il Washington Post ieri sera ne ha confermato la morte. Franҫois Molins, il procuratore di Parigi, ha tuttavia affermato che Abdelhamid Abaaoud e Abdeslam Salah non sono tra gli arrestati, senza specificare se siano tra i morti, che sarebbero “ancora da identificare“.