Barbara d'Urso e Paolo RomaniROMA – In un momento in cui i mezzi di comunicazione devono assumersi a pieno la responsabilità del proprio potere informativo, Canale 5 ha deciso di affidare la copertura dei fatti di Parigi al programma condotto da Barbara d’Urso. La scelta dell’emittente televisivo ha fatto discutere perché in molti si sono lamentati del fatto che una notizia del genere non può essere trattata da un format di infotainment. Il pubblico è stato inoltre molto irritato e offeso dall’incapacità della conduttrice di gestire una situazione così delicata.

Paolo Romani, presidente dei senatori di Forza Italia, ha fortemente criticato la vicenda via Twitter. “D’Urso sei inadeguata e insopportabile – ha scritto Romani sul social network- Occupati di amori, canti, balli e pettegolezzi, non di problemi seri. Dov’è il direttore di Canale 5?”. Durante un’intervista telefonica, il presidente di Forza Italia ha accusato la conduttrice di non essere a conoscenza dei fatti che accadono nel mondo. Romani ha aggiunto: “Non si può parlare di queste robe non sapendo nulla, dando del tu al ministro dell’Interno, intervistandolo senza contraddittorio e dicendo cose come: ‘Mi raccomando, non bombardate, ci sono i bambini siriani!'”.

Il “j’accuse” di Romani ha dato vita a varie polemiche nel mondo social. Daniela Santanchè, su Twitter, si è dimostrata solidale nei confronti della d’Urso, mentre Matteo Salvini ha dichiarato i politici non devono preoccuparsi di attaccare i conduttori televisivi. Paolo Branchino, direttore di VideoNews, ha un’opinione a metà tra l’accusa nei confronti delle parole dette dalla conduttrice e la difesa della sua persona.