Studio choc

Uno studio shock pubblicato dall’organizzazione americana Climate Control rivela che, a causa del riscaldamento globale, aumenterà notevolmente la temperatura e verranno sommerse gran parte delle città del mondo. L’innalzamento porterà al conseguente scioglimento dei ghiacciai portando tonnellate d’acqua aggiunta sulle coste del nostro Pianeta.

Gli scienziati autori dello studio affermano che le emissioni di gas serra causeranno danni enormi a molte città sulle coste come conseguenza dell’aumento del livello delle acque. Tra le tante, sono presenti nomi di famosissime località come New York, Londra, Roma, Napoli, Shangai e Mumbai. Fortunatamente gli esperti sono fiduciosi e affermano che è possibile evitare il disastro.

Secondo lo studio, bisognerebbe affrontare con la massima urgenza il problema del contenimento dell’anidride carbonica nell’atmosfera. I principali responsabili dell’aumento della temperatura globale, infatti, siamo proprio noi esseri umani che stiamo condizionando l’evoluzione della natura. Entro la fine del secolo, la temperatura della Terra potrebbe aumentare di 4 gradi provocando il conseguente innalzamento delle acque e, come conseguenza, si metterà a rischio la vita di oltre 600 milioni di persone.

Riguardo il nostro Paese, cinque milioni di persone sono a rischio visto che verrebbero spazzate via Venezia e Napoli. Stando allo studio, gli esperti sono convinti che è quasi impossibile evitare l’innalzamento della temperatura: l’unica soluzione sarebbe il contenimento di tale aumento a 1,5 gradi in modo da garantire una speranza.