Lizzie Velasquez contro il bullismo

Lizzie Velasquez, una donna di 26 anni, etichettata come “la più brutta del mondo” ha rivelato il sorprendente modo in cui affronta il bullismo online. Lizzie è affetta dalla nascita da una rara malattia congenita che l’ha resa cieca da un occhio e che le impedisce di aumentare il suo peso. La sua vita ha subito una svolta ed è cambiata per sempre quando, casualmente, si è imbattuta in un video su YouTube da titolo “la donna più brutta del mondo”.

Per Lizzie, che all’epoca aveva 17 anni, è stata un’amara e orrenda sorpresa scoprire che la ragazza nel video di YouTube era proprio lei. Il crudele filmato aveva raccolto 4 milioni di visualizzazioni e, inutile sottolinearlo, non mancavano commenti da parte di utenti disgustati che addirittura suggerivano che Lizzie avrebbe dovuto essere stata uccisa alla nascita.

Ma la forte e motivata Lizzie ha affermato di essere riuscita a trasformare quegli orribili commenti in qualcosa di positivo. La donna ha dichiarato a Fox News: “C’erano centinaia e centinaia di commenti terribili della serie ‘il mondo sarebbe un posto migliore io non esistessi’. Per ogni commento che leggevo sentivo come se qualcuno uscisse dallo schermo per darmi un pugno. Ho sempre voluto dimostrare a quelle persone che non mi potevano descrivere in quel modo e non volevo che la definizione che stavano creando di me diventasse realtà“.

Lizzie ha girato recentemente un documentario per ispirare e motivare gli altri dal titolo: ‘A Brave Heart: The Lizzie Velasquez story’. La donna lavora in tutto il mondo con giovani in difficoltà, cercando di far sentire le vittime di bullismo a causa del loro aspetto fisico capaci di cercare aiuto e perfino di affrontare i bulli.