11enne sventa una rapina e uccide ladro

STATI UNITI – Un ragazzino di 11 anni ha mandato in fumo un tentativo di rapina nella sua abitazione a St. Louis, nel Missouri, Stati Uniti, sparando e uccidendo il ladro appena 16enne che era riuscito, dopo diversi tentativi, a fare irruzione nella casa. Il ragazzino ha aperto il fuoco sul ladro colpendolo alla testa, secondo quanto riportato dalle fonti locali.

Secondo KTVI, un canale televisivo locale, due sospetti hanno cercato di intrufolarsi nell’abitazione del ragazzino già due volte lo scorso giovedì. Uno dei due ladri, il 16enne, è in seguito riuscito a entrare intorno alle 14.30 attraverso la porta principale che non era chiusa a chiave. Il ladro però si è trovato davanti al ragazzino di 11 anni, rimasto a casa da solo con la sorellina di 4 anni. Le forze dell’ordine hanno trovato il cadavere del ladro ucciso da un singolo colpo alla testa nell’entrata dell’abitazione.

Si pensa che il secondo sospetto sia fuggito appena ha sentito il colpo di pistola, ma in seguito è stato arrestato. La madre del ragazzino è stata interrogata dalla polizia per capire il motivo per cui i due figli erano a casa da soli e per determinare come il ragazzino sia entrato in possesso di una pistola. È emerso che la donna avrebbe acquistato l’arma in seguito a precedenti tentativi di furto nella sua casa.