La ragazza violentata da un uomo conosciuto su Facebook

POLONIA – La storia di Anaid Tutghushyan, una ragazza di 14 anni, è simile a quella di molte sue coetanee che scelgono il suicidio come soluzione per porre fine una volta per tutte al loro dolore. La ragazza era infatti stata violentata da un uomo che aveva conosciuto su Facebook, Krystian W. I due avevano chattato a lungo e Anaid aveva cominciato a fidarsi dell’uomo a tal punto che la sua ingenuità di adolescente che scrive a un 40enne ha sconvolto la sua vita e l’ha trasformata in un incubo terribile, culminato con il suicidio.

Alcuni testimoni hanno dichiarato di aver visto la ragazza seduta su una panchina in preda alle lacrime, all’improvviso Anaid si è alzata e senza esitazione si è lanciata sotto il treno che stava arrivando. I testimoni parlano di una “scena orribile”. La mamma della giovane ha scoperto l’accaduto quand’è entrata nel profilo Facebook della figlia. L’uomo, che si spacciava per un 25enne, è stato immediatamente identificato e, secondo quanto è emerso, Krystian sarebbe già noto alla polizia per le sue “abitudini” e conta già numerose denunce a suo carico.

Per altre notizie attualissime dall’Italia e dal mondo, continua a seguirci su VNews24.it.