La mamma Lydia con il bimbo che ha vegliato sul suo cadavere per due giorni

LONDRA – Mason, un bambino di soli 3 anni è stato accanto al cadavere della sua mamma per tre giorni, credendo innocentemente che fosse addormentata e pregando attraverso la fessura del buco delle lettere perché qualcuno lo aiutasse a svegliarla. La tragica vicenda è accaduta a Perth, nel Regno Unito. Il Mirror scrive che la donna, Lydia MacDonald, di 28 anni, sarebbe morta dopo una festa, forse a causa di un improvviso attacco d’asma, di cui la giovane soffriva da molto tempo.

Il piccolo Mason avrebbe fatto da angelo custode alla mamma, implorando e gridando aiuto da dietro la porta, finché i familiari, preoccupati perché non avevano notizie di Lydia da un po’ di tempo, non hanno scoperto l’accaduto. Davanti ai loro occhi c’erano la donna morta e il piccolo Mason con il pannolino sporco che cercava, invano, di svegliare la mamma.

Il bambino è stato ricoverato subito al Ninewells Hospital di Dundee e reidratato con la flebo. Secondo i medici sarebbe rimasto a vegliare sulla madre morta per almeno due giorni. Ora il piccolo è in affido ai nonni, visto che il suo papà è morto nel 2012 a soli 26 anni. Ron MacDonald, il nonno di Mason dichiara: “Ora il bimbo è la nostra priorità. Mia figlia era una mamma meravigliosa e io e mia moglie continueremo a prenderci cura di lui”.