Studentesse obbligate a subire esami vaginali

ORLANDO – Due ex studentesse del Valencia College di Orlando, Florida, citano in causa il college e tre insegnanti. La pesante accusa è quella di aver costretto le ragazze a sottoporsi a ecografia vaginale davanti ai professori con la scusa di migliorare la loro formazione e imparare come eseguire la procedura. I mass media americani rivelano quanto emerso dalla denuncia: le studentesse del corso di ecografia medica sarebbero state minacciate di ricevere voti bassi e di essere inserite nella “lista nera” dei futuri datori di lavoro se non avessero accettato di sottoporsi a esami vaginali invasivi, dolorosi e umilianti in occasione delle lezioni e davanti ai compagni di corso.

La querela spiega come il college ritenga queste procedure necessarie al fine di “diventare tecnici di ecografia migliori” e che l’adesione sarebbe volontaria secondo i documenti. Il direttore delle pubbliche relazioni del Valencia College, Canor Traynor, ha dichiarato: L’uso di volontari, tra cui i compagni di classe dei corsi di formazione per ecografia medica è una pratica accettata a livello nazionale e avviene sotto la supervisione di docenti professionisti in un ambiente di laboratorio controllato”.

Nella querela si legge che le studentesse hanno “sopportato delle sonde invasive senza un minimo di privacy“. Le studentesse dovevano infatti spogliarsi in bagno, coprirsi con solo un asciugamano e prestarsi agli esami vaginali in classe, alla presenza di studenti e insegnanti. La denuncia descrive anche il modo in cui gli esami venivano svolti e si aggiunge che “in alcuni casi, lo studente che eseguiva l’ecografia doveva stimolare la volontaria per facilitare l‘inserimento della sonda“. Una delle insegnanti coinvolte avrebbe addirittura detto a una studentessa che stava subendo l’ecografia che “era sexy e avrebbe dovuto fare l’escort“.