Sparatoria in Svizzera

SVIZZERA – Sabato notte Würenlingen, un paese situato nel Canton Argovia in Svizzera, è stato teatro di una sparatoria in cui si sono registrate diverse vittime. Alcuni vicini hanno sentito degli spari provenire dall’interno di una casa e hanno chiamato le forze dell’ordine. Le prime informazioni rivelano che erano circa le 23 quando è avvenuta la strage e parlano di quattro colpi in successione seguiti poi da altri due.

La polizia ha scoperto “molti” corpi senza vita sia nel giardino che all’interno dell’abitazione quand’è arrivata sul luogo del delitto. Secondo il giornale Blick, le vittime della sparatoria sarebbero otto persone adulte e il portavoce della polizia del Canton Argovia, Bernard Graser, afferma che anche tra questi risulta anche il carnefice. Le cause della sparatoria e l’identità delle vittime sono ancora sconosciute, spiegano le forze dell’ordine. La Procura locale ha aperto un’inchiesta.

Secondo un testimone tre delle vittime apparterrebbero allo stesso nucleo familiare e altre due sarebbero due vicini di casa. Un portavoce della polizia ha negato un possibile legame con il terrorismo e parla invece di una disputa familiare. il funzionario aggiunge inoltre che alcun delle vittime conoscevano l’uomo che ha cominciato la sparatoria e che a sua volta è rimasto ucciso. C’è stata una sparatoria simile nello stesso paese nel 1985, quando Alfredo Lardelli, agente immobiliare, aveva ucciso l’amante della moglie e altre due persone.