Cerotto contro il morbillo

MORBILLO – I ricercatori del Georgia Institute of Technology e dei Centers for Disease Control and Prevention negli Stati Uniti hanno sviluppato uno speciale meccanismo per prevenire il morbillo al fine di renderne più facile la cura evitando l’uso di siringhe. In sostanza si tratta di un cerotto al cui interno sono presenti centro aghi microscopici di polimero, zucchero e vaccino atti a contrastare l’insorgenza del morbillo. Le dimensioni sono molto ridotte: si parla di un centimetro quadrato e per applicarlo basta la semplice pressione del pollice.

Il cerotto contro il morbillo è talmente semplice da utilizzare che basta fare affidamento a persone con un minimo di competenza in materia e per poter essere conservato, distribuito e smaltito in modo più semplice rispetto ai normali vaccini. Una volta incollato, i microaghi agiscono sullo strato superficiale della pelle e si dissolvono in pochi minuti rilasciando il medicinale.

“Ogni giorno nel mondo 400 bambini rimangono uccisi dalle complicazioni del morbillo – ha spiegato James Goodson, epidemiologo dei Cdc – Senza bisogno di aghi, siringhe, acqua sterile o smaltimento degli aghi, questo cerotto è un nuovo strumento che consente di raggiungere più velocemente i bambini, anche nelle aree più remote del pianeta”. Finora il nuovo metodo è stato testato, con successo e senza effetti collaterali, sulle scimmie. La sperimentazione sull’essere umano dovrebbe iniziare nel 2017 e tale cerotto potrebbe essere usato anche per la poliomelite, influenza, rosolia e tubercolosi.