Isis

ISIS – La struttura interna dell’Isis va ben oltre le esecuzioni pubbliche e i famosi video dell’orrore che siamo abituati a vedere su vari social network. Esistono gerarchie e regole nello Stato Islamico che le fonti dell’antiterrorismo impegnate in Siria e Iraq stanno interpretando e rivelando. L’immagine è alquanto drammatica e impressionate: i miliziani vengono pagati in media 100 dollari al giorno e sono riforniti di droghe e viagra.

Non finisce qui. I miliziani dell’Isis vengono anche riforniti di anfetamine, metanfetamine e cocaina. Il viagra lo utilizzano particolarmente per stuprare le donne dei territori conquistati e per segnare il passaggio. Secondo la Cia, gli arruolati sono all’incirca 30mila e sono impegnati 7 giorni su 7 per 16 ore al giorno. Ottengono un congedo di 3 o 4 giorni dopo un mese di combattimento oppure, solo dopo autorizzazione da un ufficio scelto ad hoc, sposando una donna del Califfato.

L’Isis, inoltre, si gestisce tramite un sistema a punti. Ogni membro dell’esercito viene reclutato secondo cinque criteri: ruolo, fedeltà, anzianità, rendimento in battaglia e ferimenti subiti. Qualsiasi di queste può assegnare un massimo di sei punti e quanto più aumenta il totale, tanto più aumentano i benefit: maggiori incentivi economici, carte di credito e permessi speciali. La regola principale, infine, rimane solamente una: una volta entrati, non si può più uscire dall’Isis e ogni tentativo di defezione viene punito anche con la morte. 

Convogli armati