pillolaPillola da banco come elisir di lunga vita – Uno studio rivoluzionario sull’elisir di lunga vita formato pillola, condotto da un team di ricercatori con al proprio interno 5 premi nobel, ha riscosso un incredibile successo. La società che ha messo appunto questa miracolosa pirola si chiama Elysium Health, ed è una start up messa in piedi da un ex professore del Mit di Boston con l’aiuto appunto di cinque premi Nobel.
L’Elysium ha da pochissimo messo in commercio una pillola, chiamata “Basis”, che grazie ad un principio attivo con un precursore chimico della nicotinamide adenin dinucleotide o Nad, un composto che le cellule usano nei processi coinvolti nel metabolismo, ha facoltà rinvigorenti e ringiovanenti per le cellule del nostro corpo. In parole povere allungherebbe la durata della vita.
La pillola è già stata ampiamente testata su roditori ed animali con risultati eccezionali. Ma la sperimentazione sull’uomo non è ancora avvenuta, per ciò la società si è accontentata dello status di “integratore alimentare” per l’incredibile pillola. Gli sforzi del team di ricerca si sono rivolti all’appianamento di ogni tipo di effetto collaterale per isolare soltanto il principio attivo in grado di rinvigorire le cellule del corpo umano.
“Il problema, spiega alla rivista del Mit Leonard Guarente, fondatore della società, è che è impossibile provare in un tempo ragionevole che un farmaco che estende la vita degli animali può fare lo stesso nell’uomo. Un esperimento del genere richiederebbe anni, per cui abbiamo deciso di impacchettare una ricerca all’avanguardia in un prodotto da banco”. Quindi in parole povere lo studio condotto dall’Elysium può rendere per sempre giovani, ma il tutto è confezionato in una pillola da banco, sia per non destare troppo scalpore sia per evitare i lunghi processi valutativi per un prodotto di quell’entità.
I costi per la pillola della giovinezza sono di 60 dollari al mese, e l’assunzione è consigliata per due volte al giorno per tutti i giorni.
Per adesso la vendita è disponibile online, ma il team di marketing della start up sta già valutando la possibilità di inserire il prodotto in tutte le farmacie.

Struttura di Nicotinamide adenin dinucleotide o Nad5