isis

 

LONDRA – La polizia inglese sta indagando su un altro video pubblicato dall’Isis. Nel filmato si vede un combattente islamico rivolgersi con tono deciso e minaccioso al premier David Cameron, in riferimento agli attacchi aerei in Iraq.

Secondo quanto perviene da Downing Street, l’uomo con un forte accento britannico ed a volto scoperto sarebbe stato identificato dal gruppo di intelligence Site come Abu Saeed al-Britani. Quest’ultimo nel video attacca Cameron e gli Usa per aver iniziato gli attacchi aerei contro i jhadisti e sprona i musulmani inglesi a compiere attacchi terroristici in Gran Bretagna. Il video è stato pubblicato nella giornata di ieri, quasi contemporaneamente al video in cui l’argomento principale era la decapitazione di Alan Henning.

LEGGI ANCHE: Isis, nuovo video di Cantlie: “I raid non aiuteranno l’occidente”

Il premier inglese David Cameron, durante un incontro con la polizia, l’esercito ed i responsabili della sicurezza, ha parlato del video rilasciato dall’Isis: “All’incontro il primo ministro ha parlato anche di un secondo video pubblicato la notte scorsa, nel quale si vede un presunto combattente Isis a volto scoperto che diffonde un altro messaggio”, ha spiegato Downing Street attraverso un comunicato. La polizia britannica, al momento, sta indagando sul contenuto del video ed i relativi attacchi che ne potrebbero scaturire. Infine, la Camera dei Comuni britannica ha approvato la scorsa settimana l’invio di soldati nelle terre assalite dall’Isis a sostegno dell’operazione Usa, ma non in Siria. L’esercito inglese dispone, al momento, di otto Tornado posizionati a Cipro e che prenderanno parte alle operazioni in Iraq.