robin williams

E’ morto Robin Williams all’età di 63 anni. L’attore statunitense è deceduto nella sua abitazione di Tiburon, in California. Alle ore 11.55 sono stati chiamati i soccorsi, ma al loro arrivo l’attore Premio Oscar era già morto: le cause del decesso non sono ancora note, ma l’ipotesi più plausibile è quella di un suicidio. Robin Williams infatti soffriva da tempo di una grave depressione, come ha confermato anche la sua addetta stampa Mara Buxbaum. Inoltre Willimas aveva sofferto in passato di dipendenza da droghe e alcool ed aveva trascorso diversi periodi in clinica per disintossicarsi.

LEGGI ANCHE: Pantani, luci e ombre sulla sua morte: è stato omicidio?

IL DOLORE DEI SUOI CARI – L’ultima persona a vederlo vivo è stata la moglie, Susan Schneider, alle ore 22 di domenica. Lei e tutta la famiglia di Robin hanno diffuso una nota chiedendo rispetto per la sua privacy: “Ho perso mio marito e il mio miglior amico. Il mondo ha perso uno degli artisti e delle persone più amate. Ho il cuore spezzato e speriamo che Robin venga ricordato non per la sua morte ma per gli innumerevoli momenti di gioia e riso che ha dato a milioni di persone”.

IL CORDOGLIO DI HOLLYWOOD – Lo notizia ha colto inaspettate tutte le star del cinema di Hollywood che si sono unite in un grande abbraccio a Robin Williams. “Era un tesoro nazionale e un’anima bella”, afferma l’attrice Glen Close. “Non ho mai conosciuto una persona più dolce, luminosa e premurosa di Robin. Il suo impegno, come artista, di farci ridere e renderci felici non è comparabile con quello di nessun altro. Ci ha amati tutti e noi lo abbiamo amato allo stesso modo”, queste le parole di John Travolta.

LEGGI ANCHE: Oscar 2014: Sorrentino espugna Hollywood con “La grande bellezza”

LA CARRIERA – Nato a Chicago il 21 luglio 1951, Robin Williams conquista il piccolo schermo con la serie televisiva “Mork & Mindy”. Da qui la sua ascesa è inarrestabile anche sul grande schermo: quattro nomination agli Oscar, una statuetta vinta come miglior attore non professionista nel film “Hill Hunting-genio Ribelle”. Sono indimenticabili le sue interpretazioni come protagonista di numerosi film, da “Good Morning, Vietnam” a “Risvegli”, passando per  “L’attimo fuggente” e “Mrs Doubtfire”.