Esami di maturità, toto tracce

 

Esami di Stato 2014 – Manca davvero poco all’inizio degli Esami di Stato 2014, infatti la prima prova si svolgerà mercoledì 18 giugno, la seconda prova giovedì 19 giugno e la terza prova o “quizzone” avrà luogo lunedì 23 giugno. E’ giunta quindi l’ora di fare un piccolo Toto Tema e di cercare di capire quali potranno essere le tracce che gli studenti si troveranno di fronte quest’anno. Ovviamente quelli che stiamo per fare sono solo pronostici statistici, le vere tracce d’esame sono segretamente custodite dal Ministero della Pubblica Istruzione e verranno rese note solo mercoledì 18.

LEGGI ANCHE: MATURITA’ 2014, USCITE LE COMMISSIONI D’ESAME: LA LISTA UFFICIALE

Passiamo quindi al Toto Tema. Per le tracce di attualità della Prima Prova, i temi più gettonati sul web sono sicuramente i 10 anni di Facebook e il Pontificato di Papa Francesco. Sembra difficile che il Ministero possa elaborare una traccia sulle Elezioni Europee che si sono appena concluse, ma non possiamo escluderla del tutto.
Per quanto riguarda il tema storico la traccia più probabile riguarda il centesimo anniversario dallo scoppio della Prima Guerra Mondiale. Ma potrebbe uscire anche un tema sull’apartheid, considerando la morte di Nelson Mandela avvenuta quest’anno. Inoltre quest’anno ricadono il 25° anniversario della caduta del Muro di Berlino e il 10° anniversario dello Tzunami del 2004, temi che non si possono di certo escludere dalle possibili tracce.
Il tema di letteratura molto probabilmente sarà sulla morte di Gabriel Garcia Marquez, non sono esclusi nemmeno i grandi classici come: Pascoli, Pasolini, Quasimodo, Pirandello.
Infine sul saggio breve i temi che impazzano maggiormente sul web sono l’Expo 2015 e il caso delle baby squillo.

LEGGI ANCHE: PASSARE IN SICUREZZA IL TEST PER ARCHITETTURA: MATERIE E CONSIGLI UTILI

CONSIGLI PRATICI. Per superare al meglio la Prima Prova degli Esami di Maturità occorre seguire dei semplici e piccoli consigli. La Prima Prova si svolge in sei ore, quindi il candidato deve saper gestire bene il suo tempo. E’ fondamentale ricordarsi di lasciare abbastanza tempo per la ricopiatura in bella del proprio elaborato, quindi consigliamo di scrivere il tema in 4, 5 ore al massimo e di dedicare il resto del tempo alla ricopiatura in bella. Leggete bene tutte le tracce che avrete a disposizione e tutto il materiale che vi viene consegnato, infatti molto spesso si possono trovare spunti o idee per il proprio tema tra i materiali informativi che non si utilizzeranno per sviluppare la propria traccia. Attenzione alla forma in cui si scrive il tema, da evitare slang e abbreviazioni e attenzione alla punteggiatura. Prima di scrivere il tema è buona norma sviluppare la traccia in un piccolo schema riassuntivo che servirà da promemoria per ricordarsi i punti fondamentali che vorrete sviluppare. Ultimo consiglio, state tranquilli. La maturità mette solo tanta ansia addosso, ma se fatta con tranquillità e se avete studiato durante l’arco dell’anno, sarà una passeggiata.