Stefano

Stefano  e Giusy, novelli sposi ieri, 16 maggio 2014

Napoli – La giornata di ieri ha cambiato due vite: quelle di Stefano Cesarano e Giusy Di Battista, novelli sposi napoletani che non si sono fatti mancare nulla nel giorno più importante della loro vita e noi di VNews24 abbiamo seguito la loro storia. Alle 12.00 di questo 16 maggio, si è svolta nel Santuario Eucaristico di San Pietro Apostolo a Patierno la cerimonia che ha unito i due giovani trentenni in matrimonio. La funzione è stata anticipata da alcune anteprime fotografiche seguite dal guru partenopeo Oreste Pipolo, la cui maestria ha incontrato per l’occasione quella del noto truccatore Rino Raciti e l’esperienza dei parrucchieri Hair Giordano.

LEGGI ANCHE: La bufala dell’incentivo di 25mila euro per il matrimonio entro il 2015

Questi ultimi due maestri dell’arte, ingaggiati per innumerevoli eventi in tutta Italia, hanno sapientemente curato l’aspetto della sposa, i cui sublimi tratti sono stati immortalati da Pipolo nella storia di questo grande giorno. Poco prima della cerimonia, la madre dello sposo ha consegnato il bouquet alla futura nuora, cogliendo l’occasione per darle il proprio regalo di matrimonio: un paio di orecchini di brillanti. Arrivati alla chiesa, alla presenza dei loro 100 invitati, tra parenti ed amici, Stefano e Giusy si sono incontrati dinanzi all’altare. La sposa ha attraversato la navata principale indossando uno splendido abito bianco impreziosito da dettagli in Swarovski, preceduta di damigelli.

La commozione della madre dello sposo, il cui aspetto è stato curato da Piero Baiano, parrucchiere conosciuto a livello nazionale per la collaborazione con gli organizzatori del festival di Sanremo, ha espresso il senso di realizzazione provato dagli invitati in festa per un evento di tale importanza. Tutti hanno poi anticipato i neoconiugi all’esterno della chiesa. Intanto, Stefano e Giusy sbrigavano con i testimoni, una coppia sposata di amici di famiglia, le normali pratiche burocratiche che hanno consentito l’ufficializzazione della loro unione agli occhi della Chiesa e dello Stato italiano. La foto di rito all’uscita della chiesa è stata seguita dal classico lancio del riso da parte degli invitati in festa e gli sposi hanno potuto condurre i propri ospiti alla sfarzosa location del ricevimento di matrimonio.

LEGGI ANCHE: Valeria Marini non ne può più. Addio al marito dopo un anno di nozze

Per l’occasione, Stefano e Giusy hanno scelto il servizio dell’Hotel “Il Gabbiano“, sito a poche decine di chilometri dalla chiesa dove è stata svolta la funzione matrimoniale. Qui gli invitati hanno pranzato secondo il menù scelto dagli sposi, ma poco prima che fossero servite le prime portate la madre della sposa ha fatto il proprio dono a Giusy ed a Stefano: una croce di brillanti alla neosposa ed un prezioso tennis di brillanti al suo consorte. Durante i festeggiamenti, un musicista d’eccezione al piano bar: è Giancarlo Vorzitielli, qualificatosi al Conservatorio di Napoli ed autore di numerose canzoni interpretate dall’artista Valentina Stella. Dalla sala dove ha avuto inizio il pranzo di matrimonio in festeggiamento dei due, le vetrate hanno offerto ai novelli sposi ed agli invitati una vista mozzafiato sul mare circostante Baia, quel paesaggio che l’Italia intera invidia da sempre al Golfo di Napoli.

Al termine dell’elaborato e sfarzoso pranzo nuziale, subito dopo il taglio della torta nuziale, gli sposi hanno potuto scambiarsi il regalo di nozze: Stefano ha offerto in dono alla sua amata un tennis di brillanti, mentre Giusy ha scelto un importante orologio Rolex per omaggiare il suo sposo. Regali che, nel proprio elevato prestigio, esprimono a fatica quanto di prezioso ci sia nel consorte scelto come compagno di vita. Prima lasciare la location, gli ospiti hanno ricevuto delle bomboniere di Limoges, una qualità molto ricercata di porcellana che si presenta adeguata ed elegante per l’occasione. Anche ai propri testimoni gli sposi hanno scelto di fare un regalo particolare in Limoges, con annesso un viaggio in ringraziamento ai due amici. Salutati gli invitati a fine serata, Stefano e Giusy hanno pernottato nell’hotel che ha ospitato il loro ricevimento di matrimonio.

LEGGI ANCHE: Matrimoni gay, svolta in Italia: comune di Grosseto riconosce l’unione

Prossimamente i novelli sposi trascorreranno una giornata al Royal Continental, sul lungomare di Napoli, in attesa di raggiungere il loro aereo a Roma. Dalla capitale, i neoconiugi saranno portati negli States per il loro viaggio di nozze di circa 15 giorni, nei quali visiteranno insieme le tappe fondamentali della cultura americana: prima New York, dopo di che i novelli sposi si recheranno in Messico, per concludere con qualche giorno a Miami. Ebbene, oggi è un nuovo giorno, il giorno d’inizio della vita che Stefano e Giusy potranno costruire insieme “nel bene e nel male, in salute ed in malattia”. Auguri agli sposi da VNews24.