tartaruga

Una grandissima bufala sta in quest’ultime ore circolando sul web. “Recuperata gigantesca tartaruga uscita dall’Etna”.
La ovviamente falsa notizia è stata diffusa dal blog “Giornale del Corriere“, conosciuto per racchiudere al suo interno alcune delle bufale più virali del web.

LEGGI A PROPOSITO: GIORNALE DEL CORRIERE ALIAS CORRIERE DEL MATTINO, IL BUFALAIO DEL WEB

Iniziamo ad analizzare l’articolo per constatare la bufala. Ad inizio testo, l’articolista autore di questo simpatico scherzo, ha descritto la dinamica del ritrovamento della tartaruga gigante.
L’animale fuoriuscito dall’Etna sarebbe stato ritrovato durante una gita in elicottero di alcuni turisti giapponesi. Il pilota dell’aereomezzo avrebbe allertato la “Guardia sismica” riguardo movimenti sospetti alle pendici del vulcano.
Dopo una breve desamina dell’articolo sono evidenti immediatamente le imprecisioni e inlogicità.

La satira è evidente, nessuna tartaruga gigante è stata rinvenuta alle pendici dell’Etna e non esiste nessuna “guardia sismica” addetta a questo tipo di rilevamenti.

Il finale dell’articolo del Giornale Del Corriere però è tutto da gustare; secondo l’inesistente “Carlo Darvini” autore del testo, la tartaruga sarebbe di un epoca preistorica ed ha vissuto vicino alle formazioni vulcaniche a 800 metri di profondità del suolo per tutti questi secoli.

GUARDA: il video bufala del ritrovamento della tartaruga gigante sull’Etna

Per altre notizie continua a seguirci su VNews24