esplosione

Torino – Pare essere stata una fuga di gas la causa dell’esplosione il cui bilancio riporta crrca 14 feriti e centinaia di sfollati in strada della Verna. La tragedia, che ha reso inagibili ben 48 appartamenti, ha avuto inizio dall’abitazione al secondo piano di una delle palazzine popolari della zona e si è propagato nell’edificio adiacente. Lì, all’alba di stamane, una fuga di gas avrebbe provocato prima lo scoppio, poi il propagarsi delle fiamme. L’uomo che abitava in quell’appartamento, un 76enne, si trova attualmente all’ospedale CTO, ricoverato per ustioni di grave entità. In condizioni simili anche altri condomini, per lo più vicini di casa dell’uomo in casa del quale ha avuto luogo l’esplosione, la cui dinamica è ancora tutta da accertare.

Una vicina del 76enne si trova in rianimazione all’ospedale Giovanni Bosco, a seguito dell’intossicazione da fumo acuta provocata dalla stretta vicinanza con l’appartamento dell’esplosione. I due figli della donna, anch’essi in gravi condizioni di salute, si trovano in ricovero al Regina Margherita: si tratta di una ragazzina di 12 anni e di un adolescente di 15 anni. Salvato dalle macerie del palazzo, quest’ultimo ha riportato serie conseguenze dall’esplosione, tra le quali diversi traumi in tutto il corpo. Grave vittima anche un bambino, tratto anch’egli in salvo dalle macerie, che ha riportato un preoccupante trauma cranico e sulle cui sorti non si sa ancora nulla di certo. Altri feriti sono stati soccorsi sul posto, avendo riportato soltanto lievi ustioni o contusioni.

Sul caso si è espresso il sindaco di Torino: “È una vicenda di cui bisognerà capire le dinamiche. Siamo stati fortunati perché abbiamo avuto 14 feriti, che potevano essere vittime.” Recatosi sul luogo dell’esplosione, Piero Fassino ha rilasciato numerose dichiarazioni che fanno sperare un una rapida ripresa del quartiere: “Contiamo di trovare una sistemazione per tutti in giornata e di ripristinare le parti danneggiate nel più breve tempo possibile“, conclude.

Fonte per la foto: tg24.sky