violentata

Milano – Il luogo del crimine è via Lorenteggio, dove una 22enne è stata aggredita da un uomo, che l’ha colta alle spalle e le ha sottratto il cellulare, portando la giovane in un vicolo appartato, dove ne ha abusato e l’ha lasciata alla propria sorte. Riuscita ad allertare la polizia, forse una pattuglia di passaggio, la 22enne di origini ucraine ha sporto denuncia e le autorità si sono mobilitate alla ricerca del mostro, anche se invano. Si è dissolto nell’oscurità notturna il colpevole, scappato a piedi dal luogo dove alle 2.30 di notte aveva violentato la vittima: il fatto è avvenuto tra sabato e domenica, l’ironia della sorte ha voluto che accadesse proprio dopo San Valentino, ma almeno la ragazza è riuscita a raggiungere la Mangiagalli, grazie all’aiuto della Polizia. Quello degli stupri di giovani donne e ragazzine sole in luoghi bui è sempre stato oggetto di forte discussione, tra chi ritiene che le prime colpevoli siano loro stesse, che spesso sono ragazze ben vestite, magari anche con qualcosa in meno addosso rispetto al dovuto, e chi ritiene che la colpa sia esclusivamente di chi attua la violenza sessuale sulle vittime, rivendicandone il pieno diritto di presentarsi in luoghi pubblici secondo i propri gusti.