Una scena del nuovo video sugli effetti della krokodil sull'essere umano

Una scena del nuovo video sugli effetti della krokodil sull’essere umano

La Krokodil è ufficialmente sbarcata in Italia: la prima partita di questa ormai famosa quanto devastante droga, definita “degli zombie”, è stata sequestrata a Padova ad una cameriera che lavorava per un lussuoso ristorante del centro storico, ma ancora non ne sono state registrate vittime. La caratteristica che ha reso questa nuova droga molto popolare è la facile replicabilità della stessa, grazie alla combinazione di poche sostanze reperibili in negozi comuni, che permette a chiunque di produrre in proprio la Krokodil ed independentemente dai pusher che, invece, sono necessari fornitori nel mercato delle altre droghe. Nel caso della cameriera padovana, la composizione era formata da un chilo di sostanza stupefacente di cui non sono state rese note le specifiche e barbiturici, famosi anch’essi per il largo abuso nell’ambito delle sostanze psicoattive. La grande diffusione della “droga degli zombie” ha inevitabilmente raggiunto lo “stivale” e, nell’attesa che i media trasmettano le notizie delle prime vittime italiane, un nuovo video spunta nel web e torna a provocare choc negli utenti. La donna, protagonista del filmato, è totalmente fuori controllo, si comporta con fare animalesco, ha piedi e mani grigiastri, forse per la decomposizione dei tessuti più esterni della pelle umana, e resiste invano all’arresto da parte di due agenti di polizia. Tuttavia, la sua costituzione e le effettive condizioni del suo corpo lasciano la veridicità del filmato ancora da confermare, per cui si attendono aggiornamenti sul caso nelle prossime ore. Restate informati con VNews24!

target=”_blank”>-