coltello

Avere problemi di peso normalmente è un pericolo per la salute, ma c’è chi deve la vita proprio al fatto di essere in sovrappeso. È il caso di un quarantaquattrenne inglese, Danny Ross, che è stato aggredito da un conoscente e si è salvato proprio grazie alla sua taglia “extra large”.

Il trentatreenne David Johnson, infatti, si è presentato a casa di Ross accusandolo di avere rubato soldi alla sua famiglia. Ross negava e Johnson ha perso la testa, prima iniziando a prendere a pugni l’uomo, poi ha tentato di soffocarlo con una cintura e a questo punto, quando Ross è svenuto, ha preso un coltello da cucina ed ha iniziato a colpirlo con violenza.
Ross ricorda di essersi svegliato, avere visto il sangue nella stanza e avere gridato chiedendo aiuto, prima di svenire di nuovo. L’uomo si è poi svegliato in ospedale, dove gli sono stati applicati 70 punti di sutura: i medici hanno spiegato che è stato proprio il grasso in eccesso a salvargli la vita. Il grasso infatti, ha fatto sia da cuscinetto per i colpi inferti, sia ha impedito che la lama arrivasse troppo in profondità tra gli organi interni, evitando lesioni letali.

 

 

 

Fonte: Curiosone.tv