Instagram

IL BIKINI DELLO SCANDALO SU INSTAGRAM – Parliamo di un’immagine scattata dalla ragazza che si è fotografata in bikini, davanti ad uno specchio, con dietro uno sfondo scintillante. E nonostante l’immagine al momento della pubblicazione fosse solo una delle 5,883,628 segnate con hashtag #bikini, è stata cancellata insieme a tutto il profilo perché l’immagine, in cui si vedeva come l’intimo della donna fosse particolarmente irsuto, non rappresentava gli “standard di femminilità”. La decisione ha spinto la protagonista, Petra Collins, a cambiare senza tuttavia riuscirci, rendendosi conto di come nelle pubblicità in genere non si vedano donne irsute e che anzi qualsiasi abbozzo di pelo venga cancellato con photoshop.

L’INTERVISTA SALTATA – Petra Collins ha quindi prodotto una maglietta in cui si riproduce una vagina non rasata, ricordando come Tmz prima l’aveva contattata per un’intervista in cui spiegava il perché della maglietta salvo tornare sui propri passi perché hanno poi valutato che l’immagine in questione era troppo esplicita per la televisione, quando, conclude la Collins, la faccia pesta di Rihanna ha fato il giro del mondo, con la Collins che ha chiuso spiegando che ogni donna dovrebbe essere apprezzata per quello che è e non per come appare o come la si vuole fare apparire.

 

http://www.giornalettismo.com/