violentano la figlia

Rovigo, genitori violentano la figlia in un centro commerciale – Si è svolta ieri la prima udienza per il processo che vede accusati di violenza sessuale su minore due genitori di 50 anni, che secondo le prime ricostruzioni, avrebbero violentato la propria figlia minorenne in un centro commerciale di Rovigo.

La vicenda è accaduta nell’aprile del 2010, nel centro commerciale Le Torri di Rovigo. Secondo i testimoni oculari e le prime ricostruzioni, la coppia di genitori avrebbe violentato la figlia su una panchina di fronte alla pizzeria della piazza principale. Qui, secondo gli esercenti che hanno assistito alla scena, il padre della ragazza avrebbe leccato l’orecchio e il collo della stessa, per poi palpeggiarla ripetutamente sul seno e per finire nelle parti intime sotto i pantaloni.

I commercianti che hanno assistito alla vicenda non credevano ai loro occhi, e sono andati rispettivamente nei negozi che si affacciavano sulla piazza del centro commerciale ponendo la stessa domanda: “Ma vedi anche tu quello che vedo io?”. Una volta appurata la violenza sono stati avvertiti i carabinieri che sono subito intervenuti sul posto e hanno arrestato i due genitori orchi.

Da ieri è iniziato il processo che vede come accusa principale violenza sessuale su minore aggravata, la coppia rischia dai 5 ai 10 anni di prigione. Si attendono risvolti importanti nei prossimi giorni.